L’imprenditore previdente, saggio che raggiunge il successo: le regole d’oro, ovvero la filosofia di Amundsen

  1. Ama il benessere, non il denaro;
  2. Ama i suoi collaboratori, ma non li vizia;
  3. Ama i suoi clienti, ma ne cerca continuamente di nuovi;
  4. Ama i suoi prodotti, ma non li considera migliori degli altri;
  5. Fa tornare i conti aziendali, prima dei suoi;
  6. Imprenditore è importante, non arrogante;
  7. Cerca le giuste risorse, ma sa che non basteranno mai;
  8. Rispetta le banche e gli enti finanziatori, ma lavora per farne a meno;
  9. Ha bisogno di tutti e di nessuno;
  10. Persegue lo sviluppo, ma non lo fa a debito;
  11. È sapiente, non saccente;
  12. Sul suo sapere aggiornato, fonderà la sua autorevolezza;
  13. Apprende e usa le nuove tecnologie, perché in esse sta il segreto della competitività;
  14. Sa che il sapere richiede applicazione, dedizione, sacrificio;
  15. Sarà l’esempio, non la facciata;
  16. Farà comunicazione, non pubblicità;
  17. Cercherà il consenso, ma non dipenderà da esso
  18. Sarà umano, mai disumano;
  19. Dirà la verità a chi la può capire;
  20. Premierà il merito e il talento, mai il ruffianismo;
  21. Nel business vige una regola assoluta: o tanti soldi o tanto tempo;
  22. Gestisce con saggezza gli errori, ma non li considera nè peccati, nè colpe;
  23. Deve avere l'approccio del combattente "non sempre cavaliere";
  24. Deve sapere che combatterà tutta la vita;
  25. Deve sapere che, specie oggi, "chi fa da se, fa abbondantemente per tre".
  26. Se apre un cerchio lo chiude sempre. Sono in gioco la sua immagine e la sua credibilità
  27. Sa che la sua immagine e la sua credibilità sono la dotazione fondamentale della sua azienda
  28. E' attentissimo al concetto di feed-back

Imprenditore: quest’anno quali progressi hai fatto? Stai meglio? Se la risposta è no fatti un esame di coscienza e non dare la colpa alla crisi, perché il fatto che mal comune sia mezzo gaudio,credimi è solo una scusa per “trova tu la parola”. Quelli responsabili sanno che vanno trovate soluzioni nuove a problemi nuovi.

E’ passato un anno di crisi, ma non è passata la crisi… e tu lo sai. Durerà ancora parecchio, perché è una crisi strutturale del consumismo innescata dalla crisi finanziaria. Ma il Sistema dice che stiamo uscendo dalla medesima. Non sforziamoci di fare analisi dietrologiche. Tutti sappiamo che il Sistema è … disinteressato! Ma i tuoi problemi restano e sono TUOI, non sforzarti nemmeno a capire dove attaccarti, perché potrai solo attaccarti al … Se non li affronti con lo spirito di vivere meglio il tuo contesto,non finirai mai di soffrire! Per assurdo e per esperienza sono arrivato alla conclusione che per rendere sicura la tua azienda devi condurla come se fosse sempre in pericolo.

Guarda che fatica fa l’attuale ministro del’economia On. Tremonti a far tornare i conti, proponendo agli altri che non hanno questo compito, di farsi carico del rigore dei numeri (conti).

Rileggiti i 21 comandamenti dell’imprenditore saggio. La filosofia con cui affrontare le attuali difficoltà della tua come di tante altre piccole imprese, è che le difficoltà si affrontano, che se sei fra i primi godrai del vantaggio dei primi, che ci sono oggi mezzi e saperi per farlo, che la sola barriera sei tu che ,più o meno consapevolmente fai da freno e da tappo. Guarda la tua azienda! Ti soddisfa. E’ ben salda finanziariamente e può affrontare il futuro con del fieno in cascina? Se non lo è,devi fare qualcosa per arrivarci. Devi sapere che solo tu puoi e devi prendere decisioni affinchè la tua azienda – la tua “creatura” – cambi natura e diventi da rachitica, in salute e prosperosa. Perchè continuare a tirare a campare, quando tirare a campare non ci consente più nemmeno di sopravvivere. Certo la sfiducia è tanta, ti senti assediato, ma non puoi mostrarlo, ma se continui così dove pretendi di arrivare. E tu sai che nessuno ti darà una mano, e non è detto che ti si possa dare una mano,se tiri troppo la corda!

Perciò datti da fare, informati, chiedi, cerca… troverai i saperi e i mezzi (accessibili) per risolvere i tuoi problemi.

Ma non ti aspettare i miracoli o le bacchette magiche! Non ci sono, ma ci sono quelli che capendo la tua voglia di comprare la soluzione senza passare per un travaglio di sacrificio, ti propongono proprio le illusioni.

Ma sei tu che devi capire, decidere, non farti imbrogliare. Le proposte serie ci sono, cercale e le troverai. Noi ne abbiamo una “ Il metodo Amundsen”. Prova ad analizzarla con spirito critico, ma costruttivo e potrebbe essere il tuo “ passaggio a nord-ovest”

Commenti chiusi per questo articolo.

Leggi i nostri ultimi articoli:

Improve the web with Nofollow Reciprocity.