L’imprenditore previdente, saggio che raggiunge il successo: le regole d’oro, ovvero la filosofia di Amundsen

  1. Ama il benessere, non il denaro;
  2. Ama i suoi collaboratori, ma non li vizia;
  3. Ama i suoi clienti, ma ne cerca continuamente di nuovi;
  4. Ama i suoi prodotti, ma non li considera migliori degli altri;
  5. Fa tornare i conti aziendali, prima dei suoi;
  6. Imprenditore è importante, non arrogante;
  7. Cerca le giuste risorse, ma sa che non basteranno mai;
  8. Rispetta le banche e gli enti finanziatori, ma lavora per farne a meno;
  9. Ha bisogno di tutti e di nessuno;
  10. Persegue lo sviluppo, ma non lo fa a debito;
  11. È sapiente, non saccente;
  12. Sul suo sapere aggiornato, fonderà la sua autorevolezza;
  13. Apprende e usa le nuove tecnologie, perché in esse sta il segreto della competitività;
  14. Sa che il sapere richiede applicazione, dedizione, sacrificio;
  15. Sarà l’esempio, non la facciata;
  16. Farà comunicazione, non pubblicità;
  17. Cercherà il consenso, ma non dipenderà da esso
  18. Sarà umano, mai disumano;
  19. Dirà la verità a chi la può capire;
  20. Premierà il merito e il talento, mai il ruffianismo;
  21. Nel business vige una regola assoluta: o tanti soldi o tanto tempo;
  22. Gestisce con saggezza gli errori, ma non li considera nè peccati, nè colpe;
  23. Deve avere l'approccio del combattente "non sempre cavaliere";
  24. Deve sapere che combatterà tutta la vita;
  25. Deve sapere che, specie oggi, "chi fa da se, fa abbondantemente per tre".
  26. Se apre un cerchio lo chiude sempre. Sono in gioco la sua immagine e la sua credibilità
  27. Sa che la sua immagine e la sua credibilità sono la dotazione fondamentale della sua azienda
  28. E' attentissimo al concetto di feed-back

Imprenditore: nella confusione più totale siamo sempre più soli.

Avremmo bisogno di persone che il sistema non sforna più,anzi le sforna al contrario.

Avremmo bisogno di uno stato che capisse che se dobbiamo mantenere il sistema,esso stato dovrebbe metterci in condizione di farlo,e premiarci per questa funzione sociale, anziché massacrarci con tasse esose,procedure e adempimenti pesanti , costosi e inutili.

E anche mancanza di rispetto.

E considerarci pregiudizialmente  evasori e truffatori.

Avremmo bisogno di giovani educati al rispetto del lavoro e disposti al sacrificio che il lavoro spesso impone.

Avremmo bisogno di un sindacato che facesse rispettare i diritti” consentiti,aggiornati,e ridimensionati” e non facesse lo sponsor delle pretese storiche ma fuori,e non difendesse pregiudizialmente deboli che in realtà, molte volte, deboli non sono, ma solo profittatori.

Avremmo bisogno di uscire da un mondo talmente blindato informaticamente,talmente riempito di tutto,da essere diventato una cappa,un tormento e un costo infernale.

Avremmo bisogno di ritrovare la elasticità di business che è il solo contesto in cui la piccola impresa può prosperare e creare il tanto necessario sviluppo.

Avremmo bisogno di un sistema educativo orientato a creare rispetto per gli interessi e il bene comune,anziché solo ai cavoli propri.

Avremmo bisogno di un sistema che selezionasse e premiasse i bravi,anziché i rampanti doc.

Avremmo bisogno di un contesto che estirpasse la maleducazione a priori, il turpiloquio televisivo.

Avremmo bisogno di persone che dessero il buon esempio.

Avremmo bisogno di una magistratura che anziché sequestrare e chiudere aziende, si preoccupasse anche della loro funzione sociale, costringendo gli imprenditori inadeguati ma in buona fede, a darsi una mossa e una giusta regolata.

Avremmo bisogno di un sistema bancario attrezzato a valutare le buone idee d’impresa, anziché pretendere garanzie comunque.

Avremmo bisogno………

L’elenco potrebbe continuare a lungo,perché abbiamo sbulaccato in tutto.

E non ci salutiamo nemmeno più,un grazie è cretineria e la precedenza non ne parliamo proprio.

E noi piccoli imprenditori continuiamo a contare come il due di picche.

E il governo punta a ,e ci vende riforme strutturali, come collegate ai sopra evidenziati bisogni,Dio sa come!

Cercavi ciò che serve,trovasti fumus imbrogliandi.

Nonostante tutto siamo sempre più svincoli e sparpagliati.

Una ragione ci sarà, e non è solo il governo ladro.

Non saremo per caso anche noi fatti”all’italiana?”

Il mondo di Amundsen

Commenti chiusi per questo articolo.

Leggi i nostri ultimi articoli:

Improve the web with Nofollow Reciprocity.